giovedì 6 marzo 2014

CENTOVETRINE, riassunto puntata del 6 marzo 2014

Leo, pur essendo impegnato in una faticosa missione, ascolta con piacere le parole di Fiamma; ma noi, gli chiede la figlia, siamo capaci di amare? Perché non è felice della proposta di matrimonio? E gli chiede: devo accettare? E’ giunto il momento che la ragazza si assuma le proprie responsabilità e prenda una decisione in autonomia. E’ finito il tempo nel quale era Leo a decidere tutto per lei. E Fiamma fa la sua scelta: andare a dormire da una collega. Jacopo è molto comprensivo con la fidanzata, forse ha precorso troppo i tempi ed è giusto che lei ci mediti sopra prima di dare una risposa definitiva alla sua domanda di matrimonio.
Nel corso della festa organizzata al Blue Valentine per salutare la partenza di Ivan, Bettini insiste con la sua richiesta a Damiano: perché non lo segue? Damiano è indeciso ma Cecilia, che ha ascoltato parte del discorso, rinfaccia all’ex collega di non tenere in nessun conto la loro amicizia se vuole lasciarla per recarsi dall’altra parte del mondo.

Ettore prende la parola e ringrazia l’amico Bettini per tutto quello che ha fatto per lui. Più che un fratello, Ivan è un amico ideale, conclude il suo discorso Ferri. Ivan ringrazia e brinda, fra la commozione generale. Poi consegna a Laura le chiavi del suo appartamento. La Beccaria, in attesa che venga liberato il suo, vi si stabilirà.
Quando Viola si sveglia, accanto a lei c’è Adam. Vega le consegna le prove pagate con ben 5 milioni di euro e la rassicura che il ricattatore non la cercherà più. Grata Viola lo abbraccia, e proprio in quel momento Brando irrompe nella stanza. Prevedibile la sua reazione. Mai come in questo momento quella che sembra la verità assoluta non lo è. Adam ha ottenuto quello che voleva.
Procede la scalata dei due alpini improvvisati. Ad un certo punto Leo lega a sé, con una corda, Carol. Da quel momento saranno più uniti che mai, come nella vita anche nella morte. La morte che sembra sfiorare Carol quando la donna scivola e si ferma proprio ai bordi di un crepaccio... (A cura di Francis)

Nessun commento:

Posta un commento